fbpx

Nel corso degli anni mi è capitato tantissime volte di sentir nominare (soprattutto dalle aziende) il termine storytelling. In effetti è una parola che va di moda e sembra essere una sorta di “ricetta magica” per il successo dei propri contenuti online.

Ma concretamente cos’è lo storytelling?

Partiamo dal presupposto che stiamo parlando di una “tecnica”, se così possiamo definirla, che serve per descrivere meglio un prodotto o servizio. Come il termine stesso suggerisce lo storytelling consiste nel “raccontare una storia” e nello specifico la storia di quel prodotto/servizio in particolare.

Semplice no?

In realtà non proprio e vediamo perché

 

Emozioni e sensi

 

Per comprendere fino in fondo cos’è lo storytelling è importante capire in che modo questo tipo di scrittura si rivela così efficace e quali sono i concetti che stanno alla base di tale tecnica descrittiva.

Come ogni buon Copywriter sa per realizzare un ottimo brand storytelling bisogna affidarsi non solo alla piatta descrizione di un prodotto ma alle emozioni che questo può o potrebbe trasmettere all’utente.
L’elemento chiave sul quale bisogna soffermarsi è il richiamo ai sensi, il quale può decisamente fare la differenza. Scatenare i sensi provoca delle emozioni uniche che restano senza dubbio impresse.
Proprio per questo motivo non è semplicissimo mettere in pratica questo tipo di operazione all’interno di una strategia di marketing.Storytelling

Per comprendere meglio ti faccio un esempio: mettiamo il caso che una cioccolateria X ti affidi la descrizione dei prodotti che tratta, quindi barette al cioccolato di vario genere.

Immagina di scrivere la seguente descrizione: “Le barrette al cioccolato dell’azienda X sono ottime, con 100% cacao e valori nutritivi ideali per avere la giusta energia” non sembra molto efficace vero?

Questo perché questo tipo di descrizione non risponde per nulla alle regole comuni di storytelling nonostante il testo sia corretto e per certi versi anche ben scritto.

Risulterebbe molto più efficace un testo del tipo: “Assaporando una barretta X si percepisce immediatamente l’inconfondibile aroma di cacao miscelato con freschissimo latte in grado di regalare momenti indimenticabili al proprio palato ecc. ecc.”

Suona molto meglio no?

 

Non convincere nessuno, piuttosto coinvolgi

 

Affinché un digital storytelling sia efficace, è fondamentale che all’utente non arrivi il messaggio che il nostro intento è semplicemente quello di convincerlo ad acquistare un prodotto.

Si, è vero che il nostro obiettivo è proprio quello di promuovere qualcosa ma bisogna farlo nel modo giusto.

Piuttosto che tentare di convincere qualcuno la migliore cosa da fare è coinvolgerlo in quello che si sta proponendo. Per rispondere al quesito cos’è lo storytelling questo concetto è realmente perfetto.

Come si fa?

Semplice, raccontando un qualcosa che possa appassionare chi legge. Scrivi per i lettori e stai pur certo che il prodotto avrà vita lunga.

Tornando all’esempio della cioccolateria fatto prima un’idea potrebbe essere: “Entrando nella cioccolateria X si viene immediatamente accolti da un turbine di colori e sapori. L’allegria di quel luogo è coinvolgente e ti fa capire realmente quanto una semplice barretta di cioccolato possa cambiarti la giornata”

 

Mostra i vantaggi

 

Oltre a coinvolgere il tuo lettore, lo storytelling può essere utile anche per mostrare quelli che sono i vantaggi di una determinata offerta.
Partiamo dal presupposto che oltre all’aspetto emozionale è molto importante far comprendere fin da subito all’utente quali possono essere i vantaggi per lui.

Nessuno acquista semplicemente perché un prodotto è bello o simpatico ma deve avere anche una certa utilità o comunque, come detto, portare a dei vantaggi.Storytelling

L’abilità di un buon Copywriter sta proprio nel comprendere in che modo mostrare tali vantaggi affinché il cliente li percepisca in pieno e possa cogliere l’opportunità. Naturalmente anche in questo caso se sei un bravo storyteller sai perfettamente in che modo contornare tutto ciò affinché il cliente si affidi proprio a quel determinato prodotto o servizio.

Chiaramente i modi di scrivere possono variare in base all’offerta di marketing di quella determinata azienda.

Vogliamo vedere un esempio?

Ritorniamo nella cioccolateria X: “Non perderti un’esperienza unica. Mentre gusti le nostre barrette potrai fare un tour all’interno della cioccolateria e scoprire come avviene tutta la magica preparazione di questi fantastici prodotti ecc.”

 

Quindi?

 

Bene, attraverso 3 semplici esempi ti ho mostrato cos’è lo storytelling ed in che modo sia possibile coinvolgere il cliente con la propria scrittura e fargli percepire delle emozioni.

Ricorda sempre che chi acquista generalmente lo fa guidato proprio dalle emozioni e non dal raziocinio. Il tuo obiettivo pertanto non deve essere quello di far capire all’utente quanto il tuo prodotto sia tecnicamente perfetto quanto piuttosto quello di scatenare un turbine di emozioni positive.

In questo modo:

  • Creerai fiducia
  • Darai valore a ciò che proponi
  • Fornirai spessore alla tua Brand Identity o a quella del tuo cliente

Non sottovalutare MAI il potere delle parole in quanto possono fare totalmente la differenza tra chi vende bene e chi non lo fa affatto.

Di storytelling e Copywriting in generale si parla anche nell’articolo I 7 libri sul Copywriting da avere assolutamente nella propria libreria, non perdertelo!

CEO di Colpi di Penna e Copywriter a tempo pieno. Vivo praticamente con le dita sulla tastiera 7 giorni su 7 e sono riuscito a rendere la mia passione per la scrittura un lavoro a tutti gli effetti.
Sono specializzato in Copywriting, Ghostwriting e Social Media Marketing oltre ad aiutare gli aspiranti Copy a specializzarsi in questo settore.